Marche

Aloe barbadensis

famiglia:Liliaceae
breve descrizione:L'Aloe vera (descritta da Linneo), l'Aloe barbadensis (descritta da Miller) e l'Aloe vulgaris (descritta da Lamarck) sono un'unica pianta. Essa raggiunge un'altezza media tra i 60 e i 90 cm, le sue foglie, lanceolate, concave nella pagina superiore e convesse in quella inferiore, lunghe una cinquantina di centimetri, di colore verde chiaro, sono molto carnose e provviste di spine bianche trasparenti lungo i margini.
durata:Perenne.
periodo di fioritura:I fiori, ripartiti su uno o più steli, di colore variante dal bianco verdastro al rosso, passando per il giallo, sbocciano all'inizio dell'estate, dal centro della rosetta, su un'infiorescenza alta fino a un metro; in alcune varietà coltivate il colore può essere rosso-brillante.
area di origine:Di origine dubbia, essendo stata coltivata fin dall'antichità per le sue proprietà farmacologiche, si ritiene però che provenga dalle Isole Canarie e dalle Isole di Capo Verde. E' naturalizzata in gran parte delle regioni a clima temperato.
clima:Temperato.
uso:Ornamentale e medicinale.
proprietà medicinali:


Rigenerante: stimola la crescita dell'epitelio sulle ferite;
Proteolitica e cicatrizzante: dissolve e assorbe enzimaticamente le cellule morte o danneggiate,stimolando il processo rigenerativo;
Antiinfiammatoria: accompagna e aiuta a superare il processo infiammatorio;
Antipiretico: dà sollievo al bruciore da scottature, infiammazione e febbre;
Umettante: è idratante, favorendo la ritenzione di acqua nei tessuti della pelle;
Analgesica: dà sollievo al dolore, anche in profondità;
Fungicida: ostacola la crescita dei funghi;
Virostatica: ostacola la crescita dei virus;
Batteriostatica: ostacola la crescita dei batteri;
Emostatica: riduce la fuoriuscita di sangue nelle lesioni;
Antiprurito: dà sollievo nel prurito;
Disintossicante: aiuta la disintossicazione del corpo dalle impurità delle tossine;
Proprietà antitumorali (vedi anche Aloe arborescens)

Controindicazioni

La parte periferica della foglia contiene l'aloina, una droga antrachinonica con effetto lassativo e irritativo del colon . Per questo motivo è sconsigliato assumere per bocca preparati a base di aloe vera che contengano la parte esterna (verde) della foglianome botanico:Aloe barbadensis
famiglia:Liliaceae
breve descrizione:L'Aloe vera (descritta da Linneo), l'Aloe barbadensis (descritta da Miller) e l'Aloe vulgaris (descritta da Lamarck) sono un'unica pianta. Essa raggiunge un'altezza media tra i 60 e i 90 cm, le sue foglie, lanceolate, concave nella pagina superiore e convesse in quella inferiore, lunghe una cinquantina di centimetri, di colore verde chiaro, sono molto carnose e provviste di spine bianche trasparenti lungo i margini.
durata:Perenne.
periodo di fioritura:I fiori, ripartiti su uno o più steli, di colore variante dal bianco verdastro al rosso, passando per il giallo, sbocciano all'inizio dell'estate, dal centro della rosetta, su un'infiorescenza alta fino a un metro; in alcune varietà coltivate il colore può essere rosso-brillante.
area di origine:Di origine dubbia, essendo stata coltivata fin dall'antichità per le sue proprietà farmacologiche, si ritiene però che provenga dalle Isole Canarie e dalle Isole di Capo Verde. E' naturalizzata in gran parte delle regioni a clima temperato.
clima:Temperato.
uso:Ornamentale e medicinale.
proprietà medicinali:


Rigenerante: stimola la crescita dell'epitelio sulle ferite;
Proteolitica e cicatrizzante: dissolve e assorbe enzimaticamente le cellule morte o danneggiate, stimolando il processo rigenerativo;
Antiinfiammatoria: accompagna e aiuta a superare il processo infiammatorio;
Antipiretico: dà sollievo al bruciore da scottature, infiammazione e febbre;
Umettante: è idratante, favorendo la ritenzione di acqua nei tessuti della pelle;
Analgesica: dà sollievo al dolore, anche in profondità;
Fungicida: ostacola la crescita dei funghi;
Virostatica: ostacola la crescita dei virus;
Batteriostatica: ostacola la crescita dei batteri;
Emostatica: riduce la fuoriuscita di sangue nelle lesioni;
Antiprurito: dà sollievo nel prurito;
Disintossicante: aiuta la disintossicazione del corpo dalle impurità delle tossine;
Proprietà antitumorali (vedi anche Aloe arborescens)

Controindicazioni

La parte periferica della foglia contiene l'aloina, una droga antrachinonica con effetto lassativo e irritativo del colon e (si ritiene) abortivo in gravidanza. Per questo motivo è sconsigliato assumere per bocca preparati a base di aloe vera che contengano la parte esterna (verde) della foglia.