Marche

Anice stellato

Il suo nome scientifico è Illicium verum e appartiene alla famiglia delle Illiciaceae.

E' un arbusto alto 4-5 metri con corteccia bianca e foglie persistenti, lucide che ricordano quelle della magnolia. I fiori sono grandi e molto caratteristici di grande valore decorativo. La loro caratteristica è che ciascun ovario ha otto carpelli che insieme vanno a formare il frutto a forma di stella (da qui il nome di "Anice stellato") a otto punte che a maturità di apre lasciando fuoriuscire il seme.

Il suo habitat è il sud della Cina e il Vietnam del nord e fu introdotto in Europa verso la fine del 1600.

Proprietà: digestivo ed eupeptico.L'anice stellato è una pianta che presenta diverse proprietà officinali, tra cui quella espettorante, carminativa, tonica dello stomaco, della digestioni, nonché è in grado di svolgere una funzione regolatrice del ciclo mestruale e permette di favorire l'allattamento.
L'anice stellato presenta le medesime proprietà e composizione che caratterizzano l'anice verde, al punto che può essere utilizzato nelle sofisticazioni e la differenza, in realtà, è rappresentata solamente dalla presenza nel fitocomplesso di un tannino catechico e di acidi organici.
L'anice stellato si caratterizza per essere, in modo particolare, un ottimo eupeptico, stomachico e carminativo e viene spesso utilizzato anche nelle flogosi delle vie aeree per svolgere un'azione secretolitica e balsamica.
Tra i più importanti principi attivi contenuti all'interno delle diverse parti della pianta di anice stellato troviamo l'olio essenziale, il trans-anetolo, il tannino catechico ed acidi organici.
Inoltre l'anice stellato riesce a svolgere un'azione benefica permettendo di eliminare i gas intestinale e per essere un ottimo antispastico.
L'involucro dei frutti contiene anetolo che le conferisce il caratteristico aroma.
Parti utilizzate: i frutti (chiamati impropriamente semi) che vengono raccolti ancora verdi e fatti essiccare al sole diventando di colore bruno-rossastro.

Deve il suo nome alla forma di stella che caratterizza il frutto le cui otto branche a maturità si aprono liberando ciascuna un seme.

L'anice stellato è anche chiamato "Anice di Siberia" in quanto fu introdotto in Europa attraverso la Russia verso il 1694.

Altri nomi comuni sono "Anice stellato cinese" e "Badiana".