Marche

Cannella

Nome scientifico: Cinnamonum verum

Famiglia: Lauraceae
Parti utilizzate: Corteccia

Descrizione e Habitat: E’ una pianta sempreverde, di tipo cespuglioso che può crescere fino a 7 metri d’altezza. E’ dotata di una sottile corteccia aromatica marroncina e foglie ovali coriacee. I fiori bianco verdastri hanno un odore sgradevole e producono frutti violacei.
Ha avuto origine nelle foreste tropicali dell’India, e nello Sri Lanka, ma viene coltivata in tutte quelle zone dal clima umido e tropicale.

Storia: In antichità la cannella è stata addirittura più preziosa dell’oro veniva considerata un dono pregiato. Gli egizi la adoperavano per riti di magia e come ingrediente nell’imbalsamazione, e più tardi nel medioevo veniva adoperata come spezia per le cerimonie religiose. E’ sicuramente molto conosciuta per le sue proprietà culinarie, e decisamente meno per il suo uso medicale. Veniva comunque anticamente adoperata come rimedio ai problemi digestivi, e veniva utilizzata per combattere la flatulenza, nausea, vomito, diarrea e crampi intestinali.

Utilizzo: Sicuramente oggi viene adoperata in modo diffuso come spezia in cucina, ma è sicuramente utile per favorire il processo digestivo, ed è un ingrediente molto utilizzato nella medicina Ayurvedica.