Marche

Centaurea

Nome scientifico Centaurea Minore

Centaurea minus
Famiglia

Gentianaceae
Origine

Pianta comune nei boschi di tutta Europa e nell'Africa settentrionale
Centaurea Minore - Parti utilizzate

Droga costituita dalle sommità fiorite
Costituenti chimici

Sostanze amare;
Flavonoidi;
Glicosidi secoiridoidi (sveroside, centapicrina, svertiamarine, gentiopicrina);
Triterpeni.
Centaurea Minore In Erboristeria: Proprietà Della Centaurea Minore

La centaurea in infuso presenta un intenso sapore amaro, capace di stimolare l'appetito e di favorire la digestione; inoltre, entra nella composizione di liquori e tisane digestive previste anche dalla Farmacopea.
La centaurea è indicata in presenza di anoressia (scarso appetito), atonia gastrica, dispepsie, febbre e patologie del fegato e della colecisti. La tradizione popolare ascrive alla centaurea anche proprietà depurative epato-biliari, che la renderebbero piuttosto utile in presenza di ittero ed iperuricemia. Ben documentata anche l'azione antipediculosa (l'infuso di centaurea per uso esterno è utile contro i pidocchi).
Controindicazioni

Non assumere tisane o estratti di centaurea in caso di gastrite, ulcera peptica o ipersensibilità accertata verso uno o più componenti. A forti dosi, la centaurea può avere effetto emetico, quindi provocare nausea, vomito e dolori gastrici.

Centaurea Minore - Interazioni farmacologiche

possibile aumento della gastrolesività di FANS, amari, aglio ed oli essenziali.