Marche

Eufrasia

Nome scientifico: Euphrasia Officinalis

Famiglia: scrophulariaceae
Parti utilizzate: Foglie e steli

Descrizione e Habitat: L’eufrasia è un’erba rampicante semiparassita che non cresce più ti 30cm di altezza. Le foglie sono piccole e dentellate ed i fiori sono particolari, di colore bianco e rosa e presentano una macchia gialla al centro e linee viola che convergono al centro del fiore.
Il suo ambiente naturale è quello Europeo, e dell’Asia occidentale, dove cresce in campi aperti e terreni poveri.

Storia: Con un po’ di immaginazione è possibile trovare una vaga somiglianza fra i fiori dell’eufrasia e degli occhi iniettati di sangue. Questa visione non si discosta poi tanto dall’utilizzo che viene fatto di questa pianta. Storicamente infatti è noto che l’eufrasia veniva adoperata per curare problemi ed infiammazione degli occhi. Dai fiori e dalle foglie infatti veniva ricavata un’acqua che veniva utilizzata per sciacquare gli occhi infiammati, oppure veniva mescolata con vino per un utilizzo interno, che si prefiggeva lo stesso scopo.
Fare clic qui per immettere testo.

Utilizzo: Oggi come da tanti secoli questa pianta si può trovare come ingrediente principale di molti colliri naturali, poiché in grado di lenire irritazione degli occhi, congiuntiviti o flefarite. Viene consigliata per curare Orzaioli, tensione oculare, vista debole o ulcere agli occhi. Tuttavia la scienza non ha mai fatto esperimenti sull’utilizzo di questa pianta per i problemi della vista, e per tanto ci affidiamo alla tradizione che ne fa uso da diversi secoli.