Marche

Lavanda

Nome scientifico: Lavandula angustifolia

Famiglia: Lamiaceae
Parti utilizzate: Fiori e olio essenziale

Descrizione e Habitat: La Lavanda è una pianta delicata, caratterizzata da uno stelo legnoso e molti rami. Le foglie sono allungante e strette, di colore verde grigio. Quando fiorisce produce dei fiori fra il blu ed il viola dal profumo molto caratteristico, e crescono in spighe. Tutta la pianta emette un profumo caratteristico.
E’ una pianta originaria dell’Europa Mediterranea, e cresce su terreni soleggiati e pietrosi, ma oggi è largamente diffusa in tutto il mondo e viene coltivata dagli Stati Uniti all’Australia.

Storia: Il suo utilizzo è documentato anche nei papiri egizi, dove veniva utilizzata sicuramente per profumare, ma era anche nota per le sue proprietà antisettiche e veniva usata per disinfettare. Nella medicina Indiana veniva utilizzata per curare la depressione e migliorare la digestione.
Il suo olio essenziale veniva adoperato per curare ferite, morsi e punture, mentre l’infuso era usato per l’insonnia, la depressione ed il mal di testa.

Utilizzo: Sicuramente il suo profumo è noto a tantissimi, ed il suo aroma è presente in tantissimi prodotti per l’igiene personale e la cosmetica. Nella medicina naturale odierna viene consigliata per i problemi di insonnia anche se il suo effetto è abbastanza blando. L’olio essenziale si utilizza nell’aromaterapia perché migliora il mal di testa, può contrastare stati d’ansia, depressione e stress. Può anche essere spalmato sul corpo per curare problemi circolatori, reumatismi o per problemi lievi della pelle.