Marche

Mirtillo nero

Nome scientifico: Vaccinium myrtillus

Famiglia: Ericaceae
Parti utilizzate: Frutti e foglie

Descrizione e Habitat: Il Mirtillo Nero è un piccolo arbusto molto basso e ramificato, dalle foglie verde lucido ovali e fiori di colore rosa e bianco che poi lasciano posto a bacche di colore blu scuro.
E’ originario delle zone temperate dell’emisfero nord, e cresce in zone umide e montane, come boschi e foreste. E’ nato principalmente in Europa e Asia occidentale.

Storia: Il Mirtillo nero ha una storia relativamente recente, ed è entrato subito a far parte dei rimedi erboristici. Erano note le sue proprietà astringenti ed era indicato contro la diarrea e la costipazione. Si poteva dare per curare il vomito, i crampi allo stomaco e la tosse, ma anche infezioni urinarie e calcoli.
Durante la seconda guerra mondiale notarono un miglioramento della vista durante la notte dopo aver utilizzato una confettura a base di mirtilli neri. Successivamente la ricerca confermo questa cosa.

Utilizzo: Studi scientifici hanno dimostrato che il mirtillo ha effetti migliorativi sulla microcircolazione, quindi anche sul microcircolo oculare, e questo ha un effetto benefico sulla vista ed aiuta a prevenire patologie oculari, come cataratta, maculopatia e glaucoma. Può avere anche effetti benefici sulla circolazione delle gambe ed infatti viene suggerito per le vene varicose. E’ comunque anche un ingrediente principale in prodotti per curare emorroidi, mal di gola, problemi urinari ed allo stomaco.