Marche

Nome scientifico: Camellia sinensis

Famiglia: Theaceae
Parti utilizzate: Foglie e germogli

Descrizione e Habitat: Il , famosissimo arbusto sempreverde può raggiungere altezze di 9 metri, anche se quello coltivato è generalmente alto quanto una persona adulta. Ha foglie dentellate e lanceolate verde brillante e forma dei fiori bianchi e profumati che a maturazione divengono dei frutti marron che ne contiene i semi.
La pianta è originaria dell’Asia Sud orientale, Cina e India, ma è ampiamente coltivata in tutta quest’area. Ama i climi umidi e caldi tipici delle zone tropicali e sub tropicali.

Storia: Il Tè si divide in 3 varietà, verde, oolong e nero. Derivano sempre dalle foglie della stessa pianta, ma cambia il metodo di lavorazione. E’ sicuramente la bevanda più diffusa al mondo, ed ha una storia antichissima, soprattutto nei paesi orientali dove se ne consuma tantissima. In Europa arrivò a seguito degli scambi con le indie, grazie ai mercanti che decisero di importarla.
Viene considerata una semplice bevanda, ma in realtà è un vero e proprio rimedio erboristico. Le sue proprietà erano note nella medicina cinese, ed oggi è uno dei prodotti più diffusi in erboristeria.

Utilizzo: Il te viene usato come diuretico perché aiuta a riequilibrare i liquidi corporei ed espellere quelli in eccesso, regola i livelli di zuccheri nel sangue e promuove la digestione. E’ stato dimostrato che riduce il livello di colesterolo nel sangue, limitando quindi il rischio di infarto, arteriosclerosi e altre patologie cardiache. Oggi è fra le piante più analizzate e studiate. E’ un antiossidante eccellente e aiuta a prevenire alcune forme di cancro e protegge il fegato.